Skip to product information
1 of 2

tangocaffe.it

CARLOS GAVITO: "ritratto d'artista" Saggio di Massimo Di Marco

Regular price €15,00 EUR
Regular price €20,00 EUR Sale price €15,00 EUR
Shipping calculated at checkout.

Prima Edizione 2010 info@tangocaffe.it

Pagine: 96
Formato: 14,5x21 cm
Sesto libro della collana Voci nella milonga

Libro di 96 pagine in 5 capitoli: Anime vaganti, Tango Pensiero, Primitivismo espressivo, Donna Meraviglia, Poesia universale Edizione limitata, copie numerate


Il sentimento che si balla
 

Attraverso la sua fanciullezza, la scuola prima di sua madre, Doña Pilar, e poi di Angel D'Agostino, Alberto Podestà, Miguel Calò e Julian Centeya, il percorso di un poeta romantico che ha trasformato una danza popolare in un gesto espressivo che lo pone al fianco dei protagonisti dell'arte moderna e contemporanea.

Attraverso la sua fanciullezza, la scuola prima di sua madre, Doña Pilar, e poi di Angel D'Agostino, Alberto Podestà, Miguel Calò e Julian Centeya, il percorso di un poeta romantico che ha trasformato una danza popolare in un gesto espressivo che lo pone al fianco dei protagonisti dell'arte moderna e contemporanea.

Dopo "Carlos Gavito, la sua vita e il suo tango" uscito nel 2005 in cui Massimo Di Marco lo racconta dai pantaloni corti al successo e Monica Fumagalli ne esplora i passi, questo saggio ha il proposito questa volta di guardar dentro alla sua anima. Poichè un artista non é mai decifrabile del tutto ed é probabile che lui stesso non sappia completamente riconoscersi, Massimo Di Marco ha cercato di disegnare in un bozzetto i tratti principali della sua vocazione. Il progetto tiene conto delle circostanze, per molti inedite, che lo hanno accompagnato e formato. L'autore ha ritenuto di indagare come se si sentisse in debito: Gavito artista é un'immagine non nota se non risaputa da pochi fra i quali il suo amico fraterno Ricardo Maceiras, conosciuto nelle milonghe come El Pibe Sarandì.

In Gavito vi sono due personaggi, il maestro e l'artista. Entrambi sono già passati alla storia più grande del tango. Al di là degli stereotipi (Quello che ballava adagio, Quello della carpa, Quello che insegnava a ballare col cuore), linguaggio tipico della milonga ignara, è necessario collocare Gavito nella dimensione di cui ha diritto e cioè un creatore che primeggia fra le figure più celebri della danza moderna e contemporanea. Fin dal principio la danza ha cercato di unire gesto ed espressione (comunicazione artistica pura) non in un binomio, prodotto di una somma, ma nell'unicità generata dalla movenza poetica. A tanto può arrivare il tango con il fondamentale trasporto di una musica povera nata in qualche caso da compositori che non conoscevano neppure le note: però ricca di passionalità, spiritualità, romanticismo.
Carlos Gavito dovrebbe essere ricordato soprattutto come l'artista che ha modellato il tango in un sentimento.